GELO E NEVE IN PUGLIA

La Prefettura di Brindisi ha diramato il seguente comunicato in relazione all’allerta meteo del 3 gennaio:

puglia gelo

In relazione alle previsioni di condizioni meteorologiche avverse che nelle giornate del 3 e del 4 gennaio potranno interessare con precipitazioni anche a carattere nevoso la Puglia centro-settentrionale, si è riunito in Prefettura il COV (Comitato Operativo Viabilità) per l’esame della situazione nella provincia e le conseguenti valutazioni, anche in considerazione del provvedimento in data odierna, con il quale il Prefetto di Bari ha disposto il divieto di circolazione dei veicoli commerciali a pieno carico di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate sull’intero sistema viario di quella provincia, a decorrere dalle ore 00,00 del 03 gennaio 2018 e fino a cessate esigenze.

Il COV ha ritenuto che, al momento, nella provincia di Brindisi non vi siano le condizioni per l’introduzione di limitazioni alla circolazione, riservandosi di rivalutare la situazione nella prima mattinata di domani, 3 gennaio.
Tuttavia i conducenti dei mezzi pesanti che intendano mettersi in viaggio nella prossime ore, sono invitati a tenere conto del suddetto divieto di circolazione nella provincia di Bari, nonché a tenersi costantemente aggiornati sull’evolversi delle condizioni meteorologiche.
Sono inoltre invitati ad osservare tutte le norme di sicurezza atte ad evitare situazioni di pericolo per la circolazione, mettendosi in viaggio con catene a bordo, anche sulle strade non interessate al momento dal relativo obbligo.

Annunci

La Senatrice pugliese L’Abbate difende la manovra del Governo Conte

 

patty l'abbate

M5S, Senatrice L’Abbate su manovra: “Sarà una svolta per il nostro Paese”

“Sono soddisfatta per il risultato raggiunto, la manovra sarà una svolta per il nostro Paese”. Questo il commento della Senatrice di Castellana Grotte Patty L’Abbate alle norme contenute nel maxiemendamento.
“In materia ambientale il Governo ha lavorato in maniera egregia – afferma la Senatrice – introducendo un numero sostanziale di norme che puntano a tutelare la nostra amata Terra”.

 

“Ho fortemente sostenuto con emendamento a mia prima firma – continua la Senatrice del Movimento Cinque Stelle – una importantissima misura per la strategia Rifiuti zero. Il provvedimento, riconosce un credito d’imposta del 36%, nel biennio 2019-20, per le imprese che acquistano imballi biodegradabili e compostabili, provenienti dalla raccolta differenziata anche di carta e alluminio”.
Saranno indetti concorsi per l’assunzione di 450 persone al Ministero dell’Ambiente (cosa che non accadeva dal 1986); primo stanziamento di 20 milioni per i cosiddetti “siti orfani”, ossia quelli che non hanno responsabili o per i quali non è possibile risalire a una responsabilità chiara per pretenderne le bonifiche; finanziamento degli interventi per Terra dei fuochi; il credito di imposta del 65% a favore di persone fisiche, enti non commerciali e soggetti titolari di reddito di impresa, per erogazioni liberali per finalità ambientali, quali interventi su edifici e terreni pubblici ai fini della bonifica ambientale, di contrasto al dissesto idrogeologico, realizzazione aree verdi, recupero aree dismesse di proprietà pubblica.
“Sono molto felice per la nostra Puglia, protagonista di provvedimenti di particolare interesse: la stabilizzazione del personale enti parco Alta Murgia, Appennino Lucano e Gargano, e la revisione delle concessioni demaniali marittime, l’istituzione di ricerche tecno polo Mediterraneo per lo sviluppo sostenibile presso Taranto, per studi su tecnologie pulite, fonti energetiche rinnovabili, nuovi materiali, economia circolare”.

“Continuiamo a lavorare per il futuro di questo Paese – conclude la Senatrice – il Governo del Cambiamento è pronto a continuare in questa direzione e già dalla prossima settimana inizieremo a lavorare sul provvedimento ‘End of waste'”.

Let’s go guides cerca guide turistiche nelle province di Brindisi, Lecce, Taranto, Bari, Bat e Foggia

let's goSei una guida turistica riconosciuta dalla Regione Puglia e hai da proporre tour e visite guidate, classiche o alternative? Oppure sei un esperto del territorio, hai una associazione che opera nell’ambito del turismo, sei un produttore locale che apre le sue porte a curiosi e turisti?
Per questo è nato il progetto Let’s go guides, vincitore del bando Pin 2018.
E ora sta cercando professionisti in tutte e 5 le province pugliesi: Brindisi, Lecce, Taranto, Bari, Bat e Foggia.

Si tratta di un portale in cui si incontrano visitatori con i ciceroni e gli esperti di Puglia, i quali possono raccontarsi e raccontare loro i propri itinerari.
Aderire a Let’s go guides è facilissimo ed è gratuito, ecco perché è un trampolino di lancio per guide neo riconosciute ed è una occasione in più per veterani che vogliano ampliare la propria cerchia di interesse senza intaccare i loro già consolidati canali di promozione.
Il turista diretto in Puglia, potrà scegliere direttamente il Cicerone più adatto ad accompagnarlo nel suo viaggio o potrà prenotare la migliore esperienza assistito da esperti, preparandosi così a vivere la sua visita in Puglia, accompagnato da professionisti appassionati del proprio mestiere e della propria terra.

Contattando direttamente la guida che propone l’itinerario preferito o scegliendo l’attività più interessante per i suoi gusti, finalmente, il turista non sarà costretto a subire una visita guidata, ma potrà sceglierla e viverla assieme al suo Cicerone o esperto del territorio, che gli racconterà una delle terre più belle del mondo: la Puglia.

foto let's go guides (1)

Lo staff di Let’s go guides è a tua disposizione per assisterti in ogni passaggio dell’iscrizione ma anche successivamente. Sul sito www.letsgoguides.com c’è anche un numero diretto di cellulare al quale rivolgersi per ogni domanda.

home vieni a viaggiare in puglia

Let’s go guides è partner di Vieni a viaggiare in Puglia, il blog di promozione turisticaa della nostra regione che sceglierà gli itinerari più scelti e più fotografati da raccontare e divulgare.

Per Natale regalati un’opportunità, regalati Let’s go guides e inizia l’anno nuovo con l’itinerario giusto.

Ecco il nuovo Altare della chiesa “San Nicola” al quartiere Paradiso (LE FOTO)

altare san Nicola

Il nuovo Altare della Chiesa parrocchiale “San Nicola” , quartiere Paradiso – Brindisi

Nella giornata odierna, Mercoledì 12 Dicembre 2018, Sua Eccellenza Monsignor Domenico Caliandro, Arcivescovo della Diocesi di Brindisi – Ostuni ha consacrato l’Altare e la chiesa parrocchiale del rione Paradiso di Brindisi. La chiesa è dedicata a San Nicola.

consacrazione - 12 dic 18

 

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

L'immagine può contenere: una o più persone e bimbo

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

 

 

L'immagine può contenere: 3 persone

SI ACCENDONO «LE LUCI DI BRINDISI»: DAL WALKSCAPE ALL’INSTALLAZIONE LUMINOSA

«Le Luci di Brindisi» si accendono e il Natale regala subito la sua inconfondibile atmosfera. Alle luci della festa, che vestono la città di colori nuovi e di magia, si ispira il titolo della rassegna organizzata dal Comune di Brindisi e dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi, oltre un mese di iniziative tra le festività natalizie e l’inizio del nuovo anno, dedicato alle tradizioni e alla riscoperta dei luoghi più familiari.

BRINDISI - VEDUTA AEREA PORTO

Così, nella mattinata di sabato 8 dicembre si entra nel vivo con l’esperienza del walkscape, il “paesaggio camminato” per conoscere la città “dal basso”, un modo per scoprire la storia, l’arte e la bellezza del territorio in modo attivo e partecipato. Il walkscape è una camminata che propone una rilettura del paesaggio, un invito ad osservare, ascoltare, disegnare, scrivere, fotografare, raccogliere, per ricostruire storia e identità del luogo attraverso tracce nascoste, dettagli apparentemente insignificanti.

Titolo del walkscape «Brindisi Porto di Pace»: al centro la storia dell’accoglienza e solidarietà nel porto di Brindisi dal mondo antico ai nostri giorni. Si parte alle ore 10,30 da piazza Santa Teresa con tappe in via Pasquale Camassa, Palazzina del Belvedere e piazzetta Colonne, lungomare Regina Margherita (Dogana) e piazza Vittorio Emanuele (giardinetti del porto). La passeggiata dura circa due ore. Info 348 7288029.

Brindisi ha disegnato la sua storia intorno al suo caratteristico porto naturale, dalla forma a testa di cervo, da cui deriva il nome stesso della città: un vero e proprio porto di pace per chi fuggiva dalle persecuzioni, dalla fame e dalla guerra. Il walkscape non poteva che partire da lì, dal porto e dal suo lungomare: «Brindisi Porto di Pace» ripercorre in cinque tappe un aspetto inedito e da molti ignorato della storia di Brindisi, un lungo filo rosso che segna il percorso della città dall’antichità fino ai nostri giorni e che il turista o il cittadino distratto troppo preso dalla contemplazione del bellissimo panorama a volte non riesce a cogliere. L’itinerario è stato ideato da Giovanna Bozzi, segretaria nazionale dell’ANISA in collaborazione con l’associazione ETRA.

Sempre sabato, alle ore 19, la scena si sposta sul terrapieno antistante il Nuovo Teatro Verdi per l’inaugurazione e l’accensione di un’opera d’arte luminosa e interattiva, #BrentionTherapy, ispirata a uno dei simboli identitari della città, progettata e realizzata “site specific” dall’artista David Cesaria per «BrindisiLightArt», a cura di Ilaria Caravaglio. L’opera unisce il design degli origami alla tecnica delle tradizionali luminarie del nostro territorio ed è pensata per diventare uno strumento di promozione del territorio, in particolare con l’ausilio dei social: cittadini e turisti saranno invitati infatti a scattare un selfie con l’originale luminaria e condividerle su Facebook ed Instagram utilizzando l’hashtag #BrentionTherapy.

Molti studiosi ritengono che il nome della città di Brindisi, «Brention» in lingua messapica, derivi dalla conformazione ramificata del suo porto, a “testa di cervo”, eletta a simbolo della città assieme alle due colonne romane: alla bellezza della scultura e della luce si aggiunge la magia del colore, con i suoi effetti terapeutici per chi osserva. Così prende vita #BrentionTherapy, destinato a svettare accanto all’arco ad ogiva fino al 6 gennaio. Brindisi è pronta ad accogliere e “viralizzare” una “epidemia di luce e colore” e, attraverso le fotografie e la condivisione social, lasciarsi contagiare dalla bellezza dell’arte e dall’ironia dell’artista.

David Cesaria, definito dalla critica «un apolide moderno studioso della trasformazione del nulla in contenuto», aprirà le porte della sua «Bottega d’artista», nel Complesso ex Scuole Pie dal 10 al 12 dicembre, occasione nella quale i visitatori potranno vederlo all’opera mentre realizza un modellino in scala ridotta.

“Difendi la Patria. Dai Valore alla Vita” – Seminario a Brindisi su donazione e trapianto di organi

Seminario-AIDO-GDF-30-11 (1)Il Gruppo Comunale “AIDO – Associazione Italiana per la donazione di Organi Tessuti e Cellule “Marco Bungaro” di Brindisi e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi insieme per la solidarietà sociale, l’importanza e la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule tra il personale militare.

Venerdì 30 novembre 2018 a partire dalle ore 10:00 nella sala Conferenza della caserma “Apruzzi” della Guardia di Finanza di Brindisi in Via Nicola Brandi del Capoluogo Adriatico alla presenza degli stessi Militari delle Fiamme Gialle, si terrà il seminario sul tema “Servire la patria dando anche valore alla vita – I Trapianti d’organo e la cultura della donazione”.

AIDO LogoL’importante incontro, moderato dal giornalista Nico Lorusso sarà caratterizzato dalla presenza di specialisti dell’ambito sanitario, vertici AIDO e responsabili delle Fiamme Gialle che promuoveranno tra i militari la cultura della donazione.

L’ordine degli interventi sarà così strutturato

Saluti Istituzionali:

– Col. T.St Pierpaolo Manno – Comandante Provinciale Guardia di Finanza Brindisi
– Sig.ra Dorina Piliego- Presidente AIDO Gruppo Comunale “Marco Bungaro” Brindisi

Relatori:
– Comm. Vito Scarola – Vice-Presidente nazionale AIDO
– Dott. Federico Ruta – Infermiere alle Attività della Donazione di Organi e Tessuti

Finanza-caserma

Caserma “Apruzzi” della Guardia di Finanza di Brindisi

L’appuntamento rientra ed è parte integrante della campagna “Difendi la Patria. Dai Valore alla Vita”, originata da un Protocollo d’Intesa tra i Ministeri della Difesa e della Salute al fine di promuovere iniziative per la diffusione del messaggio della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule. Per attestare la propria volontà di assentire, in caso di decesso, al prelievo degli organi e tessuti a scopo di trapianto, è necessario compilare un modulo, atto olografo, per ricevere la Card del Donatore ed essere inseriti nel SIT – Sistema Informativo Trapianti, il database nazionale.

Il consenso alla donazione degli organi, pone una seria riflessione personale sull’argomento della donazione degli organi, stimolando l’opinione pubblica ad una informazione più sensibile al riguardo posto che il numero delle persone in lista di attesa per un trapianto d’organi è in aumento e spesso è l’unica terapia capace di salvare la vita di una persona, forse la nostra o quella di un nostro caro. Per questo è assolutamente indispensabile informare correttamente, dissipare dubbi e perplessità ed invitare ad una presa di coscienza sulla necessità ed utilità di diventare donatori post-mortem.

 

FUTSAL BRINDISI – I biancoazzurri vincenti contro Palo del Colle

 

squadra contro dream team palo del colle

Ritorno al successo per i ragazzi brindisini, con una cinquina di Romano e ancora una volta con il brivido della rimonta.

Scesi sul rettangolo di gioco, convinti di dare una svolta a questo periodo poco fortunato, i ragazzi di mr Di Serio, hanno dovuto fare i conti ancora una volta con la sfortuna. Conte ha subito uno stiramento nella fase di riscaldamento e non è stato impiegato per tutto l’incontro. Dopo aver messo pressione alla difesa ospite, su un ribaltamento di fronte, i biancoazzurri hanno subito un doppio colpo da parte di un ispirato Depalma, che al quarto minuto e in appena trenta secondi, ha portato i suoi in vantaggio di due lunghezze. Duro colpo, ma la reazione non si fa attendere e due minuti più tardi, i padroni di casa danno inizio alla rimonta. Ci pensa un ispiratissimo Romano, prima accorcia al sesto con una fulminea conclusione dal limite e poi pareggia all’ottavo minuto, deviando in rete una palla tirata violentemente da Spagnolo verso la porta difesa da Amati.

 

Il Brindisi sembra aver intrapreso la strada giusta, il Palo accusa il colpo e un minuto più tardi, spinto dall’entusiasmo e dall’apporto dei suoi sostenitori, Cava in contropiede, serve un assist delizioso sotto porta a Micia, che chiude sul secondo palo e porta in vantaggio i padroni di casa. Il Palo non ci sta e al 10° pareggia con Carlucci. Ritmi alti e continui ribaltamenti di fronte tengono tutti con il fiato sospeso. Al 13° è ancora il Palo a mettere la testa avanti. Carlucci porta i suoi in vantaggio per 3 reti a 4, sfruttando un’incomprensione difensiva dei brindisini. La tensione sale, il Brindisi sembra soffrire nelle situazioni di vantaggio. Anche questo incontro sembra aver preso una brutta piega, con i padroni di casa che non riescono a imporre la propria supremazia, nonostante il buon livello tecnico espresso fino a questa parte di stagione. Al 14° e al 15°, Romano da fondo alle proprie risorse tecniche e nervose, prende per mano i suoi e firma una doppietta che riporta i padroni di casa, nuovamente in vantaggio. La prima frazione si conclude con i brindisini in vantaggio per 5 reti a 4, ma si ha l’impressione che bisogna soffrire e sudare più del dovuto, se si vuole portare a casa l’intera posta in palio.

Il secondo tempo si apre nel migliore dei modi, i brindisini sembrano aver preso in mano il pallino del gioco e Cava al 7° minuto porta a sei le marcature casalinghe. Continua la supremazia biancoazzurra, tanto che al 12°, per raggiungimento numero di falli, il Palo concede un tiro libero a Macaolo, il quale trasforma e porta a tre le reti di distacco. Margine più che ragionevole, da gestire, soprattutto alla luce della situazione falli, nettamente in vantaggio di colori biancoazzurri (2 a 6).
Come spesso accade in questo campionato, quando il Brindisi ha da gestire un cospicuo margine di vantaggio, o per questioni mentali o per sfortuna, non riesce ad affondare e chiudere definitivamente gli incontri, ma si complica la vita, facendo rientrare gli avversari che spesso si aggiudicano l’incontro sul foto-finish.

Romano-Francesco-pivot-2Mr Foggetti corre ai ripari, cambiando tattica e affidando le speranze di rimonta al gioco del portiere in movimento. La superiorità numerica non porta i frutti sperati, ma da una palla persa a centro campo dai brindisini, che nasce la reazione ospite. Al 15° Ignomiriello conclude a rete il contropiede iniziato da Carlucci. Qualche secondo più tardi è Depalma a siglare il terzo goal personale e portare i suoi a una sola distanza di lunghezza. La situazione falli, consente a Macaolo di tornare sul dischetto, ma questa volta è il palo a negargli la gioia del goal. Due minuti più tardi, al 17° Romano (foto a lato) sigla la sua cinquina personale e porta i suoi sull’8 a 6. Questa volta sembra essersi concretizzata la zampata vincente, ma così non è Succede di tutto, ribaltamenti di fronte con interventi al limite del regolamento, non sanzionati per svista o per accentuazione da parte dei giocatori in campo. L’esperto Carlucci accorcia e Ignomiriello pareggia, tutto nel giro di pochi secondi. Partita stregata per i colori biancoazzurri, pare che neanche questa volta sia quella giusta e la beffa sia dietro l’angolo. Tre minuti alla fine, che con il tempo effettivo, danno la possibilità di giocare per un tempo lunghissimo e consentire di vivere diverse emozioni sportive.
A un minuto dalla fine, Cava riporta in vantaggio i suoi, ma le emozioni non sono finite. Al 20° minuto Caselli su tiro libero raddoppia le distanze di vantaggio, mettendo al sicuro il risultato. A venti secondi dalla fine Depalma accorcia, siglando il quarto goal personale, ma la partita è saldamente nelle mani dei padroni di casa che gestiscono fino al fischio finale.
Il mal di vantaggio, manifestatosi in altre occasioni, questa volta non ha avuto il tempo di concretizzarsi. I biancoazzurri portano a casa una vittoria importante contro una squadra di pari classifica, che gli consente di smuovere la classifica e allontanarsi dalla zona rossa.
La prossima giornata vedrà i brindisini ospiti dei cugini dell’Atletico Azzurri Santa Rita, fermi ancora ai nastri di partenza, ma che nelle ultime giornate hanno perso per un solo goal di svantaggio. Non sarà una semplice passeggiata, ma bisogna dare continuità ai risultati e raggiungere quanto prima le posizioni di classifica che competono a un roster d’esperienza e dal tasso tecnico elevato, come quello brindisino.

Prossimo appuntamento casalingo, Sabato 8 Dicembre ore 16:00 Pala Da Vinci – 15^ giornata di andata di Campionato, contro l’Audace Monopoli.

Futsal Brindisi
1 Paradiso (p), 2 Spagnolo, 3 Micia, 4 Macaolo, 5 Conte, 7 Cava, 8 Caselli, 9 Taccone
10 Tomassini (cap), 11 Romano, 12 Perseo, 13 De Carlo (p). All. Di Serio. Dir. Maggiore.
Marcatori: Romano (5) 6°, 8°, 14° e 15° pt, 17° st;
Cava (2) 7° e 19° st;
Micia (1) 9° pt;
Macaolo (1) 12° st;
Caselli (1) 20° st;
Ammoniti: Spagnolo, Micia, Romano e Perseo.
Espulsi: /////.

Dream Team Paolo del Colle
1 Amati (p), 2 Ignomiriello, 3 Dioguardi, 4 Lamberti, 5 Palermo, 6 Carbonara, 7 Cassano,
8 Solimini, 9 Depalma, 10 Carlucci (cap), 11 Serafino, 16 Bosco (p). All. Foggetti.
Marcatori: Depalma (4) 2 marcature al 4° pt, 15° e 20° st;
Carlucci (3) 10° e 13° pt, 17° st;
Ignomiriello (2) 15° e 17° st.
Ammoniti: Palermo, Carbonara e Solimini.
Espulsi: /////.

13^ giornata Serie C1 – sabato 24
Azzurri Conversano – Futsal Andria 7 – 4
Eraclio Barletta – Atletico Azzurri S. Rita 5 – 4
FUTSAL BRINDISI – Dream Team Paolo del Colle 10 – 9
Futsal Monte Sant’Angelo – Futsal Barletta 9 – 4
Gioco Calcio tra Amici – Audace Monopoli 2 -5
Olympique Ostuni – Polisp. Five Bitonto 2 – 2
Real Castellaneta – San Ferdinando 5 – 3
Trulli e Grotte – Just Mola 2 – 5

Classifica
28 Eraclio Barletta;
27 Olympique Ostuni;
26 Futsal Barletta e Just Mola;
24 Futsal Monte Sant’Angelo;
23 Trulli e Grotte;
22 Polisp. Five Bitonto;
20 Futsal Andria e Audace Monopoli;
18 FUTSAL BRINDISI;
16 Azzurri Conversano;
13 Dream Team Palo del Colle, San Ferdinando e Real Castellaneta;
8 Gioco Calcio tra Amici;
0 Atletico Azzurri S. Rita.

14^ giornata Serie C1 – sabato 01 dicembre 18
Atletico Azzurri S. Rita – FUTSAL BRINDISI
Audace Monopoli – Eraclio Barletta
Dream Team Paolo del Colle – Trulli e Grotte
Futsal Andria – Olympique Ostuni
Futsal Barletta – Azzurri Conversano
Just Mola – Futsal Monte Sant’Angelo
Real Castellaneta – Polisp. Five Bitonto
San Ferdinando – Gioco Calcio tra Amici

logo futsal brindisi

Articolo, dati statistici e foto sono offerti dall’ASD FUTSAL BRINDISI (Ufficio Stampa). Il video servizio, realizzato da Giovanissimi Radio Tv, è tratto da You Tube.