La morte improvvisa del giovane Prof. Pierpaolo Giannoccolo (Univ. Bologna): una eccellenza brindisina

Quarantatré anni ancora da compiere (a dicembre) ed un futuro radioso davanti a se  nel mondo accademico italiano. Era originario di Brindisi il Professor Pierpaolo Giannoccolo del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna.

Ed a Brindisi, dove era nato il 18 Dicembre del 1975, vive il padre Giancarlo (ora Presbitero Giovanni: è Sacerdote Ortodosso dal 2008 e professore in pensione di discipline scientifiche molto conosciuto e stimato in città anche dai suoi tanti ex allievi).

Risultati immagini per pierpaolo giannoccolo

PIERPAOLO GIANNOCCOLO (Brindisi 1975 – Bologna 2018) – Una autentica eccellenza brindisina che si è fatto valere in campo nazionale ed internazionale. E proprio la fuga di cervelli – il Brain Drain, appunto- è uno dei temi che più ha approfondito e sviluppato sin a diventare uno dei maggiori esperti in campo italiano e non solo.

 

Giannoccolo si era diplomato  al Liceo  Classico Marzolla di  Brindisi nel 94 dopodiché aveva lasciato la città adriatica per gli studi universitari: dapprima presso  l’Università  Cattolica  del  Sacro  Cuore a Milano dove si era laureato a pieni voti con una tesi discussa nel ‘98 (“L’insegnamento  dell’Economia  Politica  in  Università  Cattolica  negli  anni  1945-65,  la  didattica  di  Francesco  Vito”).

Nel 99 una “pausa”, diciamo così, per servire la Patria: l’anno di Servizio Militare  presso l’Ufficio Demanio della Guardia Costiera (Otranto e Pesaro). Successivamente un master in Economia e Finanza Internazionale sempre alla Cattolica nel 2000. Si sposta in Belgio dove consegue, nel 2002,  un ulteriore master presso la prestigiosa Università di Lovanio  (Master  of  Arts  in  Economics,  la Tesi: “Fiscal  Competition,  Mobility  and  Investment  in  Education” con i Prof. M.  Marchand-  P.  Pestieau).

E quindi il Dottorato a Bologna: Giannoccolo diviene PhD  in  Economia con una tesi ancora una volta su quello che sarà uno dei temi che svilupperà maggiormente:  “Brain  Drain  and  Fiscal  Competition” con il Prof.  Giorgio  Bellettini. Era un teorico del “Brain Drain” ossia di quella “fuga dei cervelli” che sin dalla metà del Novecento e poi sempre più è stata ed è una delle questioni centrali ed un problema per il nostro Paese e un grande oggetto di studio anche da parte dei Governi.

Pierpaolo_GiannoccoloNel 2009,  ad appena 34 anni, inizia la docenza presso l’Ateneo bolognese ma va ricordato anche le importanti esperienze di ricerca (Parigi, Sorbona 2003; Barcellona 2004; Southampton 2004; Glasgow  2005; Milano Bicocca 2006 ed al Politecnico di Parigi 2009).

Abbiamo trascurato molte altre esperienze, anche Oltreoceano, così come le numerose pubblicazioni, ma è evidente che Pierpaolo Giannoccolo era un brillante e promettente Docente, una “eccellenza” italiana (e noi, con un pizzico di fierezza, diciamo pugliese e brindisina) ma il Signore lo ha chiamato a sé, improvvisamente questa mattina, mercoledì 17 Ottobre, nella sua casa bolognese.

padre Giovanni Giannocolo

Presbitero Giovanni Giannoccolo della Chiesa Ortodossa, padre del Prof. Pierpaolo Giannoccolo

Al padre Giancarlo, al fratello Ivan  ed alla sorella Tiziana  sentite e sincere condoglianze: Pierpaolo raggiunge la madre Stella in Cielo  morta due anni fa.

Le esequie si svolgeranno secondo il seguente programma: la salma giungerà da Bologna nella serata di Venerdì 19presso la Chiesa Ortodossa “San Nicola” in Via Indipendenza a Brindisi dove si terrà una veglia. L’ufficio funebre sarà celebrato Sabato 20 Ottobre nella Chiesa SS. Addolorata (La Pietà) alle ore 10.

cosimo de matteis

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...