Donna Grazia Balsamo

Donna-Grazia-Balsamo

Donna GRAZIA BALSAMO 1879-1953 

La nobildonna brindisina nasce il 20 Gennaio 1879: è figlia del Conte Federico Balsamo e della nobildonna Caterina Romano dei Baroni di Surbo, Sant’Angelo e Torre Vecchia.

I suoi 74 anni di vita saranno tutti dedicati al prossimo ed al Signore. Ricordata nella città adriatica soprattutto per aver consentito l’arrivo della Congregazione Salesiana è altresì da menzionare la virtù della carità esercitata, forse, in grado eroico.

Per i Figli di Don Bosco, comunque, è considerata una “santa” pur in assenza di un riconoscimento ufficiale delle Autorità ecclesiastiche. Con la stessa Chiesa, di cui Donna Grazia era figlia devota, il rapporto fu splendido: nel 1932 il Pontefice allora regnante, Pio XI, le conferisce la croce “Pro Ecclesia et Pontefice”. Trattasi di un riconoscimento altissimo che, un tempo, i Papi riservava giustamente ad un numero veramente limitato di persone (ultimamente si è verificata come una “inflazione”). Eccellenti i rapporti con la Congregazione dei Salesiani: è lei che concretamente ne favorisce e permette la presenza a Brindisi rendendola possibile con infinità generosità.

chiesa_salesiani BN

Il Tempio del Sacro Cuore, oggi sede della omonima Parrocchia brindisina, è inaugurato nel maggio del 1935. L’annesso Oratorio ha visto crescere numerose generazioni di brindisini amorevolmente accolti e sapientemente educati dai Sacerdoti Salesiani. Ci piace ricordare un paio di nomi di preti che, con diverso stile ed in tempi differenti, hanno lasciato una grande traccia: don Quirico Terrulli e don Roberto Spataro.

Donna Grazia Balsamo muore a Brindisi il 21 ottobre del 1953, a 74 anni, in fama di santità. Per desiderio dei Salesiani (che fa eco alla sua volontà) il suo corpo riposa in quella chiesa che lei “donò” alla Congregazione ed ai brindisini. Un sobrio sepolcro conserva i suoi resti mortali nella navata laterale destra accanto all’Altare di San Giuseppe. In attesa della risurrezione dei corpi e della vita eterna. E, chissà, di un riconoscimento della sua santità. Il sepolcro di Donna Grazia Balsamo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...